Vai al contenuto Passa al piè di pagina

Un modo semplice per creare il proprio gettone DeFi

La DeFi è un concetto di finanza relativamente nuovo e rivoluzionario e, per ora, sembra un'alternativa più che valida ai sistemi finanziari tradizionali. È strettamente legata ai comuni servizi finanziari, come i prestiti, ma questa volta Stati, banche centrali e amministratori sono completamente esclusi dal contesto. 

I token DeFi sono la carne e il sangue delle piattaforme decentralizzate e contribuiscono in modo massiccio allo sviluppo e alla popolarità della DeFi. Ad essi vengono inoltre attribuite utilità e valori specifici, e l'intero sistema sarebbe praticamente nullo se non fosse per loro. 

Alcuni di questi vantaggi includono tassi di interesse più elevati e sconti di negoziazione. Ora che abbiamo fatto una piccola digressione su cosa sia un token DeFi, parliamo di come creare il proprio token DeFi.

Come creare un gettone DeFi?

Prima di passare al nocciolo della questione, chiariamo una cosa. Non ha senso lanciare un token DeFi se il token stesso non ha valore e utilità. Ci sono già troppi protocolli e token DeFi in circolazione che mancano di visione. 

Affinché un token sia richiesto, dovrebbe avere alle spalle un forte servizio finanziario, come la gestione patrimoniale, l'assicurazione, o qualcosa di non ancora visto nel mondo DeFi, qualcosa che risolva un punto dolente, qualcosa di cui le persone sono fortemente insoddisfatte nel mondo reale (ad esempio, l'eccessiva burocrazia o le grandi fughe di dati bancari). Ad esempio, ci sono token DeFi che rendono pienamente funzionali i protocolli di prestito, gli scambi DeFi e le piattaforme pubblicitarie. 

Idealmente, avete già costruito uno strumento finanziario di qualche tipo, la domanda dei clienti è discreta o media, e ora volete espanderlo e lanciare un token. Fortunatamente, si tratta di un processo semplice e alla portata di tutti. 

Ecco come realizzare un token DeFi.

1. Tokenomics

Prima di tutto, dovreste ideare il nome e il logo del token, e poi pensare alla tokenomics o economia dei token. Gli investitori in criptovalute tendono a valutare il valore di un token in base a diversi fattori, uno dei quali è l'offerta totale. Un'offerta fissa e inferiore può potenzialmente creare scarsità, aumentare la domanda e far salire il prezzo. Molto dipende anche dalla vostra strategia di distribuzione dei token. Tenete presente che dovreste riservare una parte dei token alla vostra squadra. 

Il secondo fattore è: come verrà utilizzato il token. Chiarite se il token avrà un'utilità unica legata al servizio finanziario o alla piattaforma che state costruendo o avete già costruito. In caso affermativo, che tipo di vantaggi fornirà agli utenti? Volete integrarlo, ad esempio, con le votazioni, i programmi di fidelizzazione o il crowdfunding? Avete in mente di fare delle scommesse? Dovete chiarire se l'aumento dell'utilizzo del vostro servizio/piattaforma influirà positivamente sul prezzo del token (è preferibile che sia così). 

Oppure si può decidere di creare un token di governance. Come si può già intuire, i detentori in questo modo ricevono il diritto di votare, proporre e partecipare al processo decisionale. Più gettoni si possiedono, maggiore è il potere di voto, mentre chi ha meno gettoni ha meno potere. Il team che sta dietro al progetto presume che i veri credenti nel loro progetto investiranno pesantemente nel token e proporranno le cose o voteranno le proposte che aiuteranno il progetto a raggiungere il successo. 

Uniswap (UNI) è una delle monete DeFi di governance più popolari che hanno annunciato l'ondata di token di governance. MKR (Maker) e CAKE (PancakeSwap) sono altri token di governance molto noti. Oggi sempre più progetti incoraggiano gli early adopter a partecipare attivamente alle votazioni. Stranamente, i possessori di token possono votare che il token stesso non possa essere scambiato finché non lo decidono loro. 

Vale la pena dare un'occhiata a SafeMoon, poiché è un esempio perfetto delle fantastiche utilità che un token DeFi può introdurre. È stato lanciato nel 2021 e ha rapidamente guadagnato slancio nonostante sia un nuovo arrivato nel settore delle criptovalute. Si tratta di un token guidato dalla comunità che prevede la combustione manuale (che riduce l'offerta, aumenta la domanda e migliora l'utilizzo del token), il market making automatizzato, i premi statici RFI e un pool di liquidità automatizzato, solo per citarne alcuni. 

Tutto questo (dettagli tecnici, dati finanziari, vantaggi per i titolari, termini e condizioni) deve essere spiegato in modo esauriente nel whitepaper del progetto. Un whitepaper può aiutarvi a farcela o a fallire, a seconda che riusciate a convincere i potenziali investitori dell'idea alla base del vostro progetto/token.  

2. Rete

È possibile scegliere tra diverse reti blockchain su cui lanciare il proprio token DeFi. La rete Ethereum è l'opzione più ovvia, anche se si può optare per la Smart Chain di Binance o per Tron, che forniscono tutti gli stessi servizi. 

ERC20 e ERC721 e i due popolari token di Ethereum. Quest'ultimo, ERC721, è molto utilizzato nel mondo degli NFT e i token di utilità DeFi come $SUPER o $WHALE sono già una realtà. Ora che abbiamo parlato di NFT, molti non molto tempo fa hanno lanciato progetti che hanno introdotto i loro gettoni di utilità. La partecipazione a un NFT consente di ottenere una quantità prestabilita di token al giorno, che vengono poi utilizzati per acquistare merch, ottenere posti in whitelist, partecipare a lotterie, ecc. 

Inoltre, è possibile creare un token DeFi su Binance Smart Chain (BEP-20 è la sua specifica tecnica). La BSC consente agli sviluppatori di lanciare facilmente una varietà di token compatibili con il loro ecosistema, che possono rappresentare attività finanziarie, biglietti della lotteria, abilità o potenziamenti dei personaggi del gioco e valuta fiat. SafeMoon, di cui abbiamo parlato nella sezione precedente, è una delle monete DeFi più discusse costruite su BSC. 

Anche se questa è tutta un'altra storia, vogliamo solo ricordare che anche gli stablecoin sono token DeFi. Come dice il nome, questi token sono stati sviluppati per fornire stabilità, resistere alla volatilità e alla manipolazione e sono ancorati a valute fiat come il dollaro USA, a differenza della maggior parte delle criptovalute. 

3. Lancio del contratto intelligente 

Ora è il momento della parte tecnica del processo, ovvero il lancio di un contratto intelligente. Se non siete uno sviluppatore DeFi, assumete qualcuno che abbia competenze in questo campo e una comprovata esperienza o una società di sviluppo blockchain. Una volta lanciato lo smart contract, assicuratevi che il token possa essere trasferito ad altri indirizzi senza problemi e decidete le commissioni di transazione. 

Si noti che le commissioni di transazione per i token POW (Proof-of-Work) sono più costose, poiché i minatori utilizzano apparecchiature costose per verificare le transazioni. D'altro canto, i token POS (Proof-of-Stake) presentano commissioni relativamente più basse. Non molto tempo fa, l'ETH è passato dall'ecosistema POW a quello POS, il che ha contribuito ad aumentare l'ottimismo nei suoi confronti. È evidente che le commissioni di transazione dipendono anche dalla rete blockchain scelta per il lancio del token. 

Se optate per commissioni più elevate, probabilmente allontanerete i trader al dettaglio, poiché le commissioni elevate segnalano una minore attività del mercato e riducono la fiducia nell'investimento in un determinato token. 

Integrare un portafoglio multi-token e trasferire i token dal portafoglio originale a un altro per assicurarsi che siano conservati in modo sicuro. Il processo di migrazione dei token deve essere semplice e senza intoppi. Gli altri portafogli DeFi devono essere avvisati ogni volta che si verifica una transazione di token. 

Lancio del contratto intelligente 

Al momento della creazione, i token DeFi dovrebbero essere conservati in un portafoglio non custodiale per assicurarsi che nessuno, oltre a coloro che hanno la frase iniziale, possa accedere ai fondi. 

Fonte dell'immagine: Instagram 

Infine, provate a inviare alcuni token a un altro utente. Se si possono vedere i dettagli della transazione, come l'hash, il numero di blocco e la quantità di token inviati, significa che si è fatto tutto correttamente e che il token è pronto per essere utilizzato. 

4. Integrazione con altri servizi finanziari e di marketing 

Se volete rendere gli utenti più entusiasti del vostro token DeFi, integratelo con altri servizi finanziari - gateway di pagamento, fornitori di servizi, scambi DeFi (DeFi Swap, Curve, PancakeSwap) e portafogli (Metamask, Trust Wallet, Trezor), e forse anche banche, che gli daranno maggiore pubblicità. L'ideale sarebbe potenziare il token DeFi con funzioni quali pooling, staking e gestione della liquidità. 

Potete anche sfruttare la potenza dei social media, degli strumenti di marketing e delle piattaforme pubblicitarie per rendere il token ancora più visibile ai trader di tutto il mondo. 

5. Conservazione a freddo 

Conservate i vostri token DeFi in un deposito freddo. In questo modo si evitano gli attacchi degli hacker e qualsiasi altro tipo di accesso non autorizzato e si infonde negli utenti la fiducia che i loro token rimarranno sani e salvi. Potete anche provare un portafoglio multi-firma per proteggere i vostri token da attacchi di insider e da furti di denaro. Per creare un ambiente sicuro per tutti coloro che investono nel vostro progetto, vi consigliamo di utilizzare anche un servizio di deposito a garanzia. 

6. Assistenza clienti

Ora che tutto è pronto e funzionante e che il vostro token è stato portato alla ribalta, dovreste anche fornire un servizio clienti e un'assistenza di prim'ordine. Gli utenti probabilmente solleveranno alcune domande o segnaleranno problemi, e voi dovrete coltivare i rapporti con i clienti più fedeli. D'altra parte, questo vi aiuterà a ridurre i costi di acquisizione dei clienti e a rendere il vostro progetto ancora più prezioso agli occhi dei potenziali investitori. 

Ecco come creare e lanciare con successo un token DeFi, ma esaminiamo alcune delle domande correlate che potreste avere. 

Quanto costa produrre un gettone DeFi?

Tutto dipende dal luogo in cui vivete e dal fatto che stiate facendo tutto da soli o utilizzando i servizi di qualcun altro. Avrete bisogno di più di $8.000 per lo sviluppo del portafoglio e più di $1750 per lo sviluppo del contratto smart se volete assumere un professionista che si occupi del lancio del token. 

Qual è la differenza tra una Moneta DeFi e un Gettone DeFi?

Differenza tra Moneta DeFi e Gettone DeFi

Le frasi DeFi coins e DeFi tokens sono usate come sinonimi, anche se le prime indicano i token nativi, mentre le seconde sono costruite sulle stesse blockchain dei token nativi, ma hanno utilità diverse, spesso più eleganti. 

Fonte dell'immagine: Instagram 

Quindi, volete lanciare una moneta o un token DeFi o potete usare queste espressioni in modo intercambiabile? Anche se la maggior parte delle persone pensa che non ci sia differenza tra una moneta e un token, la differenza tra i due è piuttosto significativa. 

Una moneta è un sinonimo di asset o valuta nativa di una blockchain. Ad esempio, Ethereum è un token nativo della blockchain Ethereum. L'esecuzione di transazioni sulla blockchain richiede agli utenti il pagamento di commissioni di transazione in Ethereum. 

E poi, ci sono migliaia di token costruiti sulla stessa blockchain ma con utilità proprie, tipicamente diverse da quelle delle monete native, come il prestito e il prestito di criptovalute, la coltivazione dei rendimenti, ecc. Questo rende i token DeFi più flessibili rispetto alle monete che, ad eccezione dell'ETH, sono utilizzate principalmente per i pagamenti. Si tenga tuttavia presente che i gettoni DeFi, a differenza delle monete DeFi, non trasferiscono necessariamente valore in senso finanziario. 

Gettoni DeFi e rischi comuni 

Se qualcuno acquista i vostri token, non importa se direttamente o tramite uno scambio (centralizzato o decentralizzato), può essere esposto ad alcuni dei rischi associati ai protocolli DeFi. Ciò significa che i protocolli DeFi possono presentare vulnerabilità critiche. L'anno scorso, gli hacker hanno sfruttato una falla nel codice di Compound, drenando milioni di dollari dal loro portafoglio e facendo crollare il prezzo del loro token. 

D'altra parte, i token DeFi sono sensibili al sentimento del mercato, alla manipolazione e ad altri fattori che possono influenzare le monete. L'abbandono di un membro del team, i dettagli sul coinvolgimento in attività non etiche (frodi, furti, ecc.) e le transazioni congestionate possono far calare bruscamente il gettone.

Sintesi 

Anche se siamo ancora in una fase iniziale della DeFi, è sicuro che la domanda di token DeFi esploderà tra non molto. Ora che sapete come creare il vostro token DeFi in modo semplice, nulla vi impedisce di muovervi perché questo aiuterà il vostro progetto a ottenere una forte trazione commerciale. In alternativa, potete affidare l'intero processo a un'agenzia di sviluppo di token, mentre raccoglierete tutti i vantaggi del mondo DeFi subito dopo lo sviluppo del token. 

Italian